A.6 Connettività spaziale

Pubblicato - Set 15, 2018


Valutare la connettività spaziale della popolazione dinarica e alpina sudorientale e il livello di isolamento con altre popolazioni per la pianificazione spaziale a lungo termine

Per ogni specie l’habitat è diviso in diverse nicchie, in aree con condizioni favorevoli per la specie. Questi diverse nicchie dell’habitat sono separate da altre aree subottimali, dove gli individui possono spostarsi ma non risiedere in modo permanente, e le barriere, dove il movimento che rende difficile gli spsotamenti degli animali. Lo sviluppo umano cambia il paesaggio, riduce l’habitat, introduce nuove barriere e aumenta la frammentazione del territorio, riconosciuta oggi come una delle principali minacce per la lince, così come per molte altre specie in via di estinzione, divenendo un ostacolo critico alla salvaguardia e alla conservazione delle specie.

Le montagne Dinariche e le Alpi sono frammentate, sebbene la qualità dell’habitat all’interno di tutti i massicci sia migliorata notevolmente dall’eradicazione della lince all’inizio del XX secolo. Pianure aperte, fiumi e valli con insediamenti umani, e linee di traffico recintate ostacolano l’ulteriore diffusione della popolazione di lince. I dati genetici indicano che questa frammentazione ha causato il completo isolamento dalle popolazioni vicine dalla re-introduzione quarantatre anni fa. Inoltre, la lince è un dispersore biologicamente povero, ovvero fa fatica ad espandersi. Un importante passo in avanti verso la connessione dei nuclei frammentati della popolazione di linci dinariche e le sue due popolazioni vicine – la popolazione balcanica e la popolazione alpina svizzera – è l’attenta analisi dei vincoli biologici, ecologici e geografici.

Lo strumento tradizionale utilizzato per conservare le popolazioni e il loro ambiente naturale è stato principalmente la creazione di aree protette. È diventato sempre più evidente che un aspetto importante del processo di conservazione consiste nel collegare reciprocamente habitat idonei e popolazioni  per consentire la migrazione di specie attraverso l’intera metapopolazione. L’obiettivo di questa azione è fornire un background scientifico (mappe, modelli di habitat / connettività, diagrammi di flusso genico, analisi del PVA …) per la preparazione di (1) linee guida per la valutazione dell’impatto ambientale – in considerazione della connettività della popolazione e (2) a livello internazionale linee guida supportate per stabilire la connettività tra le popolazioni alpine svizzere, alpine sudorientali, dinariche e balcaniche.

Notizie correlate

No Post found